Discussioni sulla politica italiana
 

Virginia e la zanzare tigre: come la stupidità dei

e 17 Set 2017 00:52
Chikungunya, zanzare, febbri, epidemie. Di chi è colpa? Perché a Roma?
Indovinate...
16 settembre 2017

Si avvicinano a 50 i casi di Chikungunya, una malattia molto antipatica (in
alcuni casi molto pericolosa) che viene trasmessa dalla famosa zanzara tigre, la
zanzaraccia aggressiva e rompicojoni che punge attivissima anche di giorno. Cosa
c'entra l'amministrazione della città di Roma con tutto questo (tra l'altro il
focolaio sembra essere partito da Anzio)? L'amministrazione ha fatto tutto il
possibile? L'amministrazione ha responsabilità?

Il 30 luglio del 2006 come ieri ha ricordato Mattia Feltri nel suo editoriale su
La Stampa, sul sacro blog di Beppe Grillo appare questo articolo dove si
sproloquia sull'uso dei pesticidi, si fa terrorismo su danni al cervello e sui
soliti profitti delle multinazionali. Insomma gli insetticidi come le scie
chimiche e come i vaccini: tutta una macchinazione dei poteri forti. Non è
detto che i ragionamenti siano necessariamente sbagliati. Ma da qui a
utilizzarli per confezionare dei procedimenti amministrativi ce ne corre. E
invece va proprio così...

Nell'aprile del 2017 Pinuccia Montanari, as*****re all'ambiente mandata a Roma
direttamente da Beppe Grillo in persona, promulga un'ordinanza sulla zanzara
tigre in cui di fatto vieta da parte di enti pubblici e da parte dei privati
l'utilizzo di una serie di insetticidi.

Questa è l'ordinanza e tutto è facilmente desumibile leggendo il dispositivo.
I disinfestatori, che nel frattempo avevano già comprato il prodotto, ricorrono
al TAR, ma in questo caso il TAR dà ragione alla Giunta Raggi. Pinuccia esulta
sui social:
"La nostra ordinanza è la prima nel suo genere, basata sulla prevenzione, su
prodotti biologici e sulla drastica riduzione di sostanze ad elevata tossicità.
La tutela della salute dei cittadini, la salvaguardia dell’ambiente e la
conservazione della biodiversità prevalgono sugli interessi economici delle
ditte di disinfestazione. La nostra ordinanza è destinata a fare scuola". Ecco
tutto il suo post.

Come prosegue la storia? La città si riempie di zanzare tigre. Un focolaio di
Chikungunya ha così il suo moltiplicatore. Ben 8 municipi sono a rischio. Lo
Stato Italiano ha dovuto bloccare le donazione di sangue a oltre un milione di
persone e a chiunque abbia soggiornato a Roma. Una autentica emergenza sanitaria
si sta configurando perché manca sangue e le altre regioni devono correre ai
ripari.

Per due settimane, come spiega bene l'attento Fabio Sabatini in un suo post di
ieri, la sindaca esita, non fa nulla: non vuole usare gli insetticidi condannati
da Beppe Grillo. I casi di contagio aumentano a dismisura. Una parte di
popolazione è terrorizzata. C'è un allarme da parte della Regione, della Asl e
del Ministero della Salute già da inizio settembre.

Come finisce questa storia atroce?

Il 13 settembre, tre giorni fa, la Sindaca è costretta a promulgare una nuova
ordinanza (anche qui ecco il link, visto che parliamo solo di documenti
ufficiali) che finalmente permette procedure di disinfestazione d'urgenza con
insetticidi tradizionali, gli stessi insetticidi che erano stati vietati ad
aprile.

È la prova che il Comune smentisce se stesso e ammette il grave e fatale
errore. Intanto Roma è in piena emergenza sanitaria e chi aspetta sacche di
sangue lottando tra la vita e la morte in ospedale non ha che da ringraziare
governanti che in un paese civile sarebbero presi e posti in arresto.

Per evitare un danno potenziale, ipotetico, suggestivo (quello fatto dagli
insetticidi perfettamente legali che la Giunta ha deciso di vietare) si è
generato un danno assolutamente reale, concreto e molto più vasto. Impattando
sulla qualità della vita di milioni di persone e mettendone migliaia a rischio
della loro stessa sopravvivenza. Mettendo addirittura in crisi il sistema
sanitario nazionale.

Questa gente è pericolosa.

Pericolosa non solo per il fascismo ******* per la stupidità cronica o per
l'olocausto economico nel quale si divertono a gettare i cittadini.

Ma a quanto pare pericolosa proprio per l'esistenza delle persone.

Ancor più pericoloso è che quasi nessun organo di stampa e nessun esponente di
parti politicamente avverse racconti questa storia che i cittadini sono
costretti a trovare sugli editoriali di qualche giornalista coraggioso, di
qualche blog, di qualche profilo Facebook.
Sklar_Hast 17 Set 2017 12:46
e ha scritto:
> Chikungunya, zanzare, febbri, epidemie. Di chi è colpa? Perché a Roma?
Indovinate...
> 16 settembre 2017
>
> Si avvicinano a 50 i casi di Chikungunya, una malattia molto antipatica (in
alcuni casi molto pericolosa) che viene trasmessa dalla famosa zanzara tigre, la
zanzaraccia aggressiva e rompicojoni che punge attivissima anche di giorno. Cosa
c'entra l'amministrazione della città di Roma con tutto questo (tra l'altro il
focolaio sembra essere partito da Anzio)? L'amministrazione ha fatto tutto il
possibile? L'amministrazione ha responsabilità?

pero,queste zanzare hanno un raggio di azione tipico di boeing 747...
visto che si sono verificati dei casi pure in altre regioni italiane ******* che
autonomia di volo che hanno...dovrebbero essere assunte
dall'aereonautica militare italiana al post degli F35

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla politica italiana | Tutti i gruppi | it.politica | Notizie e discussioni politica | Politica Mobile | Servizio di consultazione news.