Discussioni sulla politica italiana
 

Ritornando su l'attentato al Collegio rabbinico in India

Rocco Catalano 11 Ott 2017 13:59
GENTILE REDAZIONE.
Sulle ragioni dell’attentato in India,del Collegio Rabbinico Ebraico, se
è possibile parliamone; anzi lasciamo parlare uno dei protagonisti che
ne prese parte. Si chiama Azam Amir Kasab, l’unico superstite del
commando *****icaze che insanguinò Mumbai. Cosa dice lo riporta Francesca
Pace, corrispondente di Gerusalemme, in un articolo su “La Stampa” del
primo dicembre. Leggiamolo: << La nostra missione specifica era colpire
gli Israeliani per vendicare le atrocità commesse sui palestinesi>>.
Ad esserne convinto è stato per prima chi sentiva avere la coda di
paglia, l’ebreo israeliano, Olmert, il primo ministro che qualche paio
d’anni fa fece bombardare il Libano anche con armi non convenzionali. Le
vittime venivano trovati con il corpo accartocciato ed i vestiti
integri, il fosforo con cui erano costruite le bombe, per bruciare aveva
bisogno di ossigeno e questo veniva preso dall’acqua contenuta nei
tessuti dei corpi umani. Olmert, oggi, chiama i suoi all’allerta
massima, poiché tra gli obiettivi dell’attentato vi erano anche
istituzioni ebraiche. Questo signore viene affiancato subito dal rabbino
Marvin Heir, che se la prende con le Nazioni Unite perché
é non ritengono una priorità assoluta combattere gli attentati *****ikaze,
ma danno importanza all’apartheid, alla ******* all’ambiente ecc. Il
rabbino dice testualmente:<<Se il terrorismo non è oggi una priorità
assoluta non capisco cosa lo sia>>. Se mi fosse consentito glielo farei
capire io quali sono le priorità assolute che il rabbino non capisce,
che sono queste: smantellare gli insediamenti illegali costruiti in
territorio che le Nazioni Unite hanno assegnato ai palestinesi; liberare
il popolo palestinese dalla morsa dell’occupazione ebraica; smantellare
i campi profughi in cui languono, ormai da sessanta anni, i tre milioni
e mezzo di palestinesi, privati di ogni loro avere e cacciati dalla loro
Terra ; restituire loro le terre rubate; ricostruire i loro villaggi
spianate dalle ruspe ebraiche; risarcire le vittime delle sofferenze
loro inferte, da quando la gente ebraica si è riversata in Palestina;
abbattere il muro separatorio, che prosegue a zig zag inglobando terre,
villaggi e risorse per la vita appartenente al popolo palestinese;
smetterla di sostenere che la Palestina appartiene agli ebrei perché
l’hanno avuta in eredità direttamente da ******* smetterla di sostenere, a
torto o a ragione, le occupazioni disoneste americane; che Israele si
ritiri dalle alture del Golan appartenenti alla Siria, e dalle fattorie
di Shelba che fanno parte del Libano.
C’è un’altra cosa che
il rabbino Marvin Heir non capisce, o fa finta di non capire, ed è
quella che fino a quando esistono le ingiustizie, le sopraffazioni , il
terrorismo legale,come quello esercitato dagli Stati Uniti, Israele o
Inghilterra, il terrorismo come quello avvenuto a Mumbai, a Monaco, al
collegio rabbinico ed in altri posti del mondo, è insopprimibile.
Saluta cordialmente
catalano

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Shylock 11 Ott 2017 14:02
On Wednesday, October 11, 2017 at 3:59:17 PM UTC+4, Rocco Catalano wrote:
> [...]Si chiama Azam Amir Kasab, l’unico superstite del
> commando *****icaze che insanguinò Mumbai.

grazie alla giustizia indiana, puoi parlarne al passato.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla politica italiana | Tutti i gruppi | it.politica | Notizie e discussioni politica | Politica Mobile | Servizio di consultazione news.